Sbeng!

Quando arriva uno schiaffone in faccia, e arriva per bene, i piu’ attenti possono udire chiaramente un suono che onomatopeicamente possiamo indicare con “Ciaff”. Con “Boom”, normalmente, si e’ usi indicare il suono prodotto da una deflagrazione, da una bomba insomma, e altrettanto comunemente il termine viene utilizato per descrivere una notizia che scuote, di portata consistente, eccezionale.

Due settimane fa, dopo il primo turno, il Presidente della Repubblica delle Banane, pardon, dell’Itaglia, non aveva avvertito alcun grande cambiamento nonostante l’eccezionale risultato conseguito dal Movimento 5 Sberle di Peppe Trillo. L’ultimo “boom” che aveva sentito sua inconsistenza il principe Banalitano, a suo dire, era stato durante gli anni ’70.

Chissa’ se ora, dopo che il suddetto Movimento e’ stato capace di eleggere, tra i tanti, un sindaco di un’importante citta’ ducale, avra’ sentito anche “Sbeng”: che e’, per chi non lo sapesse, il suono caratteristico prodotto da una scarpa quando ti arriva in piena bocca.

E anche se fonti anonime dell’Orinale affermano di averlo visto ieri con la bocca piu’ appiattita del solito, il presidente nega di aver sentito, avvertito alcun che’. Sordo? Rincoglionito?

La verita’ potrebbe stare nel mezzo, ma anche oltre (come direbbe Walter Cialtroni).

Un commento su “Sbeng!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: