Di Maio e Zingaretti

Andrà a finire male.

Tra poche ore Giuseppe Conte tornerà davanti a Pazzarella per ricevere l’incarico di formare un nuovo Governo sostenuto da M5S e PD. Un Governo impossibile, maledetto fino a qualche giorno fa, frutto di una negoziazione a dir poco imbarazzante e che trae forza unicamente dalla figura del Presidente…

La storiella del Conte

Da Wikipedia: “La commedia dell’arte è nata in Italia nel XVI secolo ed è rimasta popolare fino alla metà del XVIII secolo, anni della riforma goldoniana della commedia. Non si trattava di un genere di rappresentazione teatrale, bensì di una diversa modalità di produzione degli spettacoli. Le rappresentazioni non erano basate su testi scritti ma su dei canovacci. “   Mattarella,…

Troppo tardi

Nel post precedente, all’indomani del voto, avevo evidenziato come il M5S, pur avendo vinto – nel senso di aver ottenuto più voti di ogni altro partito – aveva in realtà perso le elezioni, sebbene la notte del 5 marzo i suoi leader, da Di Maio a Di Battista passando…

Si legge Vittoria, si chiama Sconfitta.

Che quanto ottenuto non sia sufficiente per andare al Governo – credo – Di Maio e Di Battista lo abbiano capito 1 secondo dopo il primo Exit Poll. Al secondo, nonostante gli abbracci, i cinque, i baci e gli applausi, avevano già capito che qualcosa era andato storto.…

Se ci fosse Sciascia

Con abili scioglilingua la critica ufficiale ha tolto di mezzo tanti scrittori scomodi, vivi o morti. Ad esempio, Leonardo Sciascia è stato cancellato affermando che era né più né meno una sorta di Simenon in  formato ridotto; o andrebbe messo nel novero degli scrittori fastidiosi. E’ stato ed…
Roberto Rossellini

Rossellini

A Pesaro è in corso la 53a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema. Quest’anno c’è una sezione: “Omaggio a Roberto Rossellini”; doverosa scelta perché l’autore di “Roma città aperta” è per maestria e abilità  il più rappresentativo regista italiano. Come italiano era, oltre che un grande talento della macchina…

Il terrorismo in pillole

C’è un dubbio che mi assilla ogni volta che accade quello che i media chiamano un “attacco terroristico”. Il dubbio mi assilla perché tutti questi “attacchi” hanno obiettivi che poco o nulla hanno a che fare con le cause che li ispirano, e il loro effetto –  a…

Berdini: chiedere scusa e basta, no?

Ho appena letto la lettera di Berdini al direttore de “Il Fatto Quotidiano”. Non mi tornano un paio di cose su questo assessore che pare tanto bravo ma anche no. Manca, anzitutto, l’ammissione di “aver sbagliato” e conseguentemente di dovere delle scuse – specie al termine della lettera…
1 2 3 5