Il Gattopazzo

Marte, 17 aprile 2162 Ovviamente non ce l’ha fatta: Sua Ovvietà Giorgetto Banalitàno poteva mantenere un dignitoso riserbo – cioè: non fiatare – ma non ha resistito alla ghiotta occasione per sparare l’ennesima perla di politichese spinto. Alla commemorazione di uno dei suoi sodali politici (anche se era…

Il mio nome è Banalitano. George Banalitano

Marte, 14 aprile 2162 Mentre l’itaglia va a schifìo, le persone – in particolar modo gli imprenditori, ma non solo – si ammazzano perché strangolati dalle tasse e dallo Stato, il Presidente della dittatura Banalitano delizia i giornalisti con un nuovo, eccezionale, determinante monito. Questa volta a essere…

Tiriamogli una scarpa

Marte, 27 marzo 2162 Con la stessa grazia di un elefante che entra correndo e scorreggiando dentro un negozio di cristalli, il presidente di Mediocrebanca ha ribadito qualche giorno fa agli studenti del liceo Cardutci che il posto fisso non è da anelare, che la domenica è bene…

La farsa dell’art. 18

Il problema è l’articolo 18. Infiltrazioni mafiose, corruzione dilagante, impossibilità di accesso al credito bancario, burocrazia disarmante e poiltica inetta. Ma il problema della mala e disoccupazione in Itaglia è l’articolo 18. Tutto considerato, non è poi così incredibile: il governo non eletto in carica – che i media…

Itagliani?

Un itagliano guadambia la metà di un teteshko, addirittura meno di un Cipriano; tuttavia negli sprechi non siamo secondi a nessuno (e ci mancherebbe!). Grazie a Zio, abbiamo qualcuno che ci prende per il culo quotidianamente con la solita storiella dei sacrifici e delle riforme necessarie e, così,…

La triste storia di un pover’uomo

Marte, 13 febbraio 2162 C’era una volta un membro del Parlamerdo molto triste: aveva la testa a forma di imbuto, lo sguardo poco acuto e scarsa personalità. Era un poraccio, un uomo che non aveva niente da dire se non cattiverie nei confronti delle persone che si volevano…

L’occasione persa della Leopolda

Non sono stato alla Leopolda: ho seguito la diretta, per quanto mi è stato possibile, su internet e letto i commenti, più o meno bavosi, dei cronisti e opinionisti he se ne sono occupati. Credo che il raduno capitanato da Matteo Renzi abbia fatto più male che bene…

Hai toppato Di Pie’

La già mesta situazione politica italiana si regala l’ennesima amarezza con la penosa storia di Cristiano Di Pietro che, candidato al consiglio regionale molisano, provoca (a Termoli) dimissioni di massa dal partito guidato dal padre Tonino. Che, da buon padre, prende le difese del figlio, elogiandone l’abnegazione alla…